Periferiche pc / Hard Disk (esterni/interni/di Rete)

Problema file di sistema hd esterno usb - recupero files.

Inviata da mpanda il 06 settembre 2010 - alle ore 21:35:52

Saluti a tutti, il mio problema è che operando per realizzare un boot disk su chiavetta usb utilizzando varie applicazioni come HP flash usb utility senza rendermene conto devo aver cambiato o corrotto il file di sistema dell'hd in oggetto, il quale adesso appare vuoto sebbene contenga ancora lo storage di tutti i files.
Attualmente il file di sistema è Fat32 ma non ricordo se in precedenza era Ntfs o Fat32.
E' possibile che in qualche 'smanettamento' errato il file di sistema sia stato modificato in Fat16 e poi successivamente riabilitato il Fat32....purtroppo non lo ricordo anche perché teoricamente stavo lavorando sulla chiavetta usb e il floppy e non avevo attenzione sull'hd ext.
Comunque sia andata adesso ho il problema di dove recuperare ben 150gb di dati e non so in quale direzione andare.
Ho provato per scrupolo anche a collegare l'hd ext ad un'altra macchina ma niente da fare...l'hd viene visto perfettamente ma (apparentemente) vuoto.
Ho letto alcune vostre soluzioni cercando un caso simile ma senza successo (mi scuso invece se c'è e mi è sfuggita...)
La mia config è pc, s.o. xp pro.
Confido in un vostro gentile aiuto.
Grazie.

Soluzioni della community
Inviato il 07 settembre 2010 alle ore 0:09:29

1) scarica una versione di linux, tipo ubuntu e mastereizzala; fai come dovessi installarla, quindi fagli fare boot e scegli di provare ubuntu; una volta che partira' il sistema operativo, collega l'hd e vedi se riesci ad accedere ai dati per trasferirli altrove e poi formattare l'hd.

2) scaricati testdisk e prova con questo a recuperare i file o correggere il file system

simone

Vota la soluzione:

Sto salvando...
Commento di mpanda del 07 settembre 2010- alle ore 11:43:43

ciao simone,

grazie dell'aiuto.

allora...sto provando ubuntu e come da istruzioni ho collegato l'hd ma lo vede 'vuoto' come in winxp. ovviamente non è vuoto perché nelle proprietà si vede che i dati sono ancora tutti lì ed occupano quasi il 50% dello spazio.

avevo pensato anche io ad una soluzione 'esterna' mediante linux ed avevo provato con 'gparted' ma ottenendo purtroppo risultati simili a ubuntu.

l'unica differenza è che gparted segnala un problema al file di sistema dell'hd (mi pare dicesse scrittura della fat incompleta o qualcosa del genere).

se non ci sono altre indicazioni passerei alla soluzione di testdisk ma prima di farlo vorrei gentilmente sapere se in base alla tua esperienza c'è il rischio di aggravare la situazione.

i dati sull'hd non sono tutti esattamente.... 'vitali', ma molti sono piuttosto importanti quindi vorrei fare tutto il possibile per recuperarli.

grazie.

Commento di mpanda del 07 settembre 2010- alle ore 12:05:24

correggo.

gparted dice che non riesce a leggere i contenuti del file di sistema. (forse per problemi autorizzativi?....)

anche ubuntu ha evidenziato ad un certo punto dei problemi autorizzativi per il file di sistema di quell'hd, differentemente dal disco fisso interno, il quale non evidenzia problemi del genere sia nel file di sistema sia nelle varie partizioni.

spero che la precisazione possa in qualche modo aiutare...

grazie.

Inviato il 07 settembre 2010 alle ore 12:13:45

Aggravi la situazione se giochi con il filesystem, ma puoi anche risolvere pero'!

Testdisk ti da' la possibilità di "analizzare" il file sistem, ti fa vedere la partizione ed una volta scelta in basso ci sono dei tasti da premere, se non erro la "L" o la "P" ti mostrano il contenuto dell'hardisk (se tutto è andato bene)

Una volta nella lista dei file, con la "C" puoi copiare le cartelle altrove;

quando hai messo i file al sicuro puoi anche giocare con il recupero del file system, oppure formatti tutto

simone

Vota la soluzione:

Sto salvando...
Commento di mpanda del 07 settembre 2010- alle ore 15:12:17

allora....

ho analizzato il disco con testdisk ed abbiamo delle info interessanti.

con la funzione 'deepsearch' testdisk ha rilevato una grossa partizione, molto più grande della fat32 (peraltro vuota), in ntfs (presumibilmente quella funzionante prima del 'danno' e che dovrebbe contenere tutti i files attualmente 'invisibili')

questo è il log di testdisk:

testdisk 6.11.3, data recovery utility, may 2009
christophe grenier <
grenier@cgsecurity.org>
http://www.cgsecurity.org

disk /dev/sdb - 400 gb / 372 gib - chs 48641 255 63
     partition               start        end    size in sectors
d fat32 lba                0   1  1  4177 254 63   67119507 [no name]
d hpfs - ntfs              0   1  2 48640 254 63  781417601
structure: ok.  use up/down arrow keys to select partition.
use left/right arrow keys to change partition characteristics:
*=primary bootable  p=primary  l=logical  e=extended  d=deleted
keys a: add partition, l: load backup, t: change type, p: list files,
     enter: to continue
ntfs found using backup sector!, 400 gb / 372 gib

a quel punto ho tentato di 'listare' i files nella partizione ntfs schiacciando il tasto 'p' ma non è stato possibile perché il file di sistema risulta danneggiato.

questo è il log di testdisk:


testdisk 6.11.3, data recovery utility, may 2009
christophe grenier <
grenier@cgsecurity.org>
http://www.cgsecurity.org

     hpfs - ntfs              0   1  2 48640 254 63  781417601

 can't open filesystem. filesystem seems damaged.

 a questo punto sono indeciso su come procedere con testdisk...

grazie.

Commento di mpanda del 07 settembre 2010- alle ore 15:14:07

<p>d'istinto mi verrebbe di tentare di 'riparare' la partizione ntfs per riabilitarla ed augurabilmente 'rivedere' i files per trasferirli altrove, dopodich&eacute; formattare l'hd. tuttavia non sono sicuro se la riparazione del file di sistema&nbsp;sia l'opzione giusta oppure ci siano prima altri passaggi necessari&nbsp;da fare. inoltre la partizione ntfs (creata o modificata&nbsp;probabilmente da un mio errore nell'uso del&nbsp;tool hp)&nbsp;&egrave; stata in un certo senso 'scovata' artificiosamente da testdisk utilizzando un 'backup sector', ma fisicamente sembrerebbe 'non visibile' per operare una teorica&nbsp;riparazione del file di sistema.</p>
<p>sono 'novizio' di testdisk e non conosco ancora&nbsp;bene&nbsp;le sue funzionalit&agrave;. forse potresti gentilmente suggerirmi&nbsp;verso quali opzioni orientarmi.</p>

Inviato il 07 settembre 2010 alle ore 15:38:54

Io solitamente gli faccio analizzare la partizione,

faccio un deepsearch e lui quindi ti mostra le partizioni che trova; scelgo quella che mi serve ed in basso appaiono dei comandi tra cui LIST FILES mi apre... da li posso copiare quel che mi serve altrove.

Potresti senno' scaricarti Hirens Boot Cd, un pacchetto di software interessanti.

Tra questi c'e' una versione di Xp live ed al suo interno c'e' un software che si chiama "Partition Search & Mount" se non vado errato; questo cerca le partizioni e prova a montarle al volo per poter recuperare i dati....

Vota la soluzione:

Sto salvando...
Commento di mpanda del 07 settembre 2010- alle ore 16:37:53

in effetti mi blocco proprio sull'opzione list files perché il file di sistema ntfs della partizione 'trovata' col deepsearch è inaccessibile.

ho trovato però nella knowledge di testdisk alcuni esempi di data recovery di cui 2 sembrano centrare il mio problema:

1) recovery of lost and damaged ntfs (col deepsearch vengono trovate le 2 partizioni fat e ntfs, quest'ultima utilizzando il backup boot sector, quindi da recuperare sovrascrivendo il boot sector appunto con il backup) 

2) recovery of reformatted partition - dove la partizione è stata riformattata da fat a ntfs o viceversa (in questo caso il recovery avviene con un 'rebuild del bs', invece di backup bs del caso precedente, la cui procedura avviene, diciamo, in 'preview' fino allo sperato listing dei files, presumo per poterli trasferire, dopodiché si procede alla reale riscrittura della partizione)

entrambe sembrano rispondenti. la prima riproduce più esattamente l'attuale situazione, la seconda sembrebbe offrire un recupero non 'distruttivo', almeno nella prima fase.

in base alla mia descrizione del problema quale opzione sceglieresti?

grazie. 

Commento di mpanda del 07 settembre 2010- alle ore 23:38:04

un breve update mentre testdisk sta procedendo per la lunghissima soluzione 2 (recovery of reformatted partition...ho scelto quella perché in caso negativo non dovrebbe peggiorare la situazione).

ho testato 'partition search & mount' ma purtroppo non è riuscito ad individuare la partizione ntfs, differentemente da testdisk che almeno è riuscito a vederla.

aggiorno appena testdisk ha completato la task.

grazie.

Inviato il 07 settembre 2010 alle ore 23:38:50

resto in ascolto.... dai che ce la fai :) testdisk è un programmone

Vota la soluzione:

Sto salvando...
Commento di mpanda del 08 settembre 2010- alle ore 9:22:00

negativo purtroppo....la soluzione 2 esamina ogni settore per ricostruire il bs alla ricerca del mft ma rileva settori diversi da ntfs dichiarati nella premessa e perciò non completa la task. e senza quella non si riesce a visualizzare i files.

adesso non mi resta che provare la soluzione 1 'lost and damaged ntfs partition', vediamo come va....

cmq testdisk mi pare un'ottimo programma per il recover perché riesce ad andare in profondità dove altri non arrivano.

grazie dell'incoraggiamento...incrociamo i diti ;o)

Commento di mpanda del 08 settembre 2010- alle ore 13:45:33

caro simone, grazie della pazienza avuta e quella che potrai ancora concedermi.

dunque anche l'altra soluzione non ha dato risultati. devo dire anche per onestà intellettuale che ho commesso un errore che credo (spero) non sia stato 'fatale': in pratica a causa dell'iterfaccia un po' spartana del prog quando sono passato alla fase 'write' della procedura per scrupolo ulteriore ho voluto ricontrollare che effettivamente la partizione selezionata fosse quella giusta clickando 'quit', per ritornare alla pagina precedente, in realtà in quell'area il comando 'quit' non è previsto quindi si è avviato di default il comando 'boot' e non come previsto 'backup bs'.

ciò ha determinato una scrittura ntfs su quella partizione e il prog ha chiesto il riavvio. prima di riavviare ho tentato più volte di ripetere la procedura ma a quel punto testdisk non vedeva più partizioni da recuperare.

non mi sono perso d'animo, ho riavviato e ripetuto la procedura 'analyze' e finalmento sono riuscito ad arrivare alla agognata opzione 'write' e 'backup bs' per la partizione 'grossa'  ma il risultato finale è stato lo stesso ottenuto dalla soluzione precedente (rebuild bs): file di sistema sembra danneggiato.

pensi che l'errore possa aver aggravato? e cmq adesso cosa posso tentare?

grazie dell'aiuto.

Inviato il 08 settembre 2010 alle ore 14:29:43

Ciao,

onestamente puo' essere accaduta qualsiasi cosa...ma cosi "a distanza" non so dirti se hai peggiorato o meno la situazione: voltiamo pagina e facciamo altre prove a questo punto tanto piangere sul latte versato non serve a nulla aimè!

Hai riprovato con la funzione LIST FILE per sfogliare il contenuto del disco???

Riprovato con linux dopo queste piccole modifiche???

Vota la soluzione:

Sto salvando...
Commento di mpanda del 08 settembre 2010- alle ore 15:19:05

grazie ancora dell'aiuto simone!

list file l'avevo provato subito e mi dava appunto 'file di sistema danneggiato'.

linux non vede l'hd e xp lo vede ma non accede perchè dice 'file o directory danneggiata o illeggibile'.

ma che rabbia!!! eppure i files sono ancora tutti lì e l'applicazione hp non può cha aver cambiato il file di sistema aggiungendo una partizione fat rendendo illegibile quella preesistente, la quale o era ntfs oppure era fat.

riassumendo: testdisk con deepsearch fin dall'inizio l'ha vista come ntfs (anche se personalmente non ricordo se effettivamente lo era), ha subito dichiarato un problema al file di sistema quindi non ha potuto listare i files.

a seguito dei 2 tentativi di recovery, 1 ricostruendo il boot sector e un altro sovrascrivendo il backup del boot sector apparentemente ntfs, ha continuato alla fine a rilevare il file di sistema danneggiato.

dopo questi tentativi, che hanno probabilmente eliminato quella piccola partizione fat, l'hd è diventato inaccessibile, differentemente dall'inizio quando l'hd era accessibile pur apparendo vuoto.tuttavia la partizione 'invisibile e con il file di sitema danneggiato', che contiene ancora i dati perché non è stato formattato, sembrerebbe riproporre la natura del problema iniziale. e questo mi induce a sperare in altri tentavi di recupero.

forse, non conoscendolo, non ho utilizzato la funzione più adatta tra quelle che offre testdisk ma non credo di aver compromesso ulteriormente il danno con i tentativi fatti fino ad ora.

Commento di mpanda del 08 settembre 2010- alle ore 15:24:22

...e probabilmente, nella mia crassa ignoranza, ignoro la differenza tra 'boot sector' e 'file di sistema', per cui aggiungo confusioni su confusioni nel cercare di recuperare un'hd che inizialmente aveva una sola partizione e poi a seguito di un errore se ne è ritrovate 2, di cui una sola è quella 'importante' ed è diventata invisibile e inaccessibile.

sono un vero 'disastro'!

Inviato il 08 settembre 2010 alle ore 15:30:12

Ti linko qualcosa, ma non ho modo di fare le prove...purtroppo gli hd che ho funzionano tutti :)

http://it.kioskea.net/download/scaricare-74-pc-inspector-file-recovery

http://www.ntfs.com/

Vota la soluzione:

Sto salvando...
Commento di mpanda del 08 settembre 2010- alle ore 22:41:47

grazie simone.

non importa se non li hai testati, è una buona occasione perché lo faccia io e poi pubblichi il feedback a beneficio di altri utenti.

allora inspector è risultato molto ' light' per recovery serie.

ntfs è un package molto ampio e non è freeware. le demo sono abbastanza limitate ed ovviamente non prevedono l'eventuale copy&paste dei files recuperabili.

con questo presupposto, nell'ambito dei software a pagamento, il test passa necessariamente in uno scan approfondito dell'hd per poi eventualmente giungere ad un lista di files recuperabili. ciò comporta molte ore di test per ogni software quindi potrò dare feedback attendibili solo col passare giorni.

nel frattempo se trovassi nuove applicazioni a tuo avviso 'forti' come testdisk ti sarei grato se me le indicassi. e poi vorrei chiederti una delucidazione tecnica a proposito dei backup degli hd da recuperare: è possibile effettuare il recover su un backup? è meglio un backup o un immagine? entrambi prevedono il salvataggio dello spazio utilizzato nell'hd oppure includono anche lo spazio inutilizzato? è possibile fare un recover da un backup del solo spazio utilizzato dai dati oppure è necessario lavorare sull'immagine dell'intero hd?

scusa le tante domande ma sono tutte sullo stesso argomento e risultano cruciali ai fini dei criteri di base da adottare in prospettiva di un recover che si protrae nel tempo, visto che purtroppo non è stato possibile risolvere la cosa in un paio di giorni.(con la speranza che lo sia)

Commento di mpanda del 09 settembre 2010- alle ore 12:17:19

finalmente un po' di luce infondo al tunnel...;o))

sto testando 'getdataback' e sono riuscito a listare i files.

e' un problema di mft che, se non ho sbagliato io in qualche funzione, testdisk sembrerebbe non riuscire a correggere. (naturalmente se avessi suggerimenti in proposito non esitare...;o))

gdb offre 'solo' il preview del file recuperabile nella versione demo ma è meglio di niente. questo ti consente di verificare la qualità del recupero prima di acquistare il software (94 euri....non è esattamente cheap) e qui purtroppo devo dire che la totalità dei files pdf sembra corrotta.

mi accingo a testare anche altri software 'non free' ed aggiorno il thread in real time.

grazie!

Commento di mpanda del 10 settembre 2010- alle ore 15:53:42

caro simone,

eccomi di ritorno con good news.

ho testato il demo di zero assumption recovery e sono riuscito a listare i files recuperabili come con gbd, con la differenza però che zar ha recuperato meglio i files. infatti quelli che con gbd risultavano corrotti sono invece risultati integri con zar. (in particolar modo i files 'importanti')

pertanto zar ha dimostrato una efficacia maggiore (almeno nella gestione del mio caso specifico), anche se gdb si conferma cmq un'ottimo programma. (così come lo è sicuramente testdisk che è peraltro 'free')

va detto quindi che zar (49$) e gbd (78$) possono valere la spesa in caso di recover importanti, e all'uso appaiono anche abbastanza userfriendly.

come ultima annotazione ho rilevato che in un caso come il mio la grave frammentazione del mft non ha consentito la ricostruzione esatta della root, perciò una volta recuperati files e dirs bisogna armarsi di grande pazienza e col tempo ricostruirla, tuttavia il danno 'fatale' della perdita dei dati è stato scongiurato.

desidero ringraziarti infinitamente per il generoso aiuto, e con te naturalmente il servizio offerto agli utenti da questo sito formidabile, poiché senza lo starting point di testdisk non sarei mai riuscito in questo percorso di recupero.

grazie e congrats a tutti!

mario

Commento di desmo_77 del 11 settembre 2010- alle ore 0:21:24

...hai fatto un report talmente dettagliato e perfetto che sei tu quello formidabile; grandioso!!!!

sono contento di averti dato il la per farti recuperare i dati.

a presto

simone

 

ps.

non avrei saputo fare di meglio, mi sarei fermato molto prima senza fare tutte queste prove...davvero, bravo

Non hai risolto il tuo problema?
Chiedi l’assistenza di un nostro Esperto con i servizi Premium!

Posta la tua soluzione

Sai come risolvere questo problema?

Condividi la soluzione con gli altri utenti di Techassistance

Non hai trovato la soluzione che cercavi? continua a navigare nelle categorie: Periferiche pc - Hard Disk (esterni/interni/di Rete)


Accessori vari, Gamepad, Sistemi di raffreddamento, Lettore CD-Rom/DVD-Rom, Schede madri, Lettori CD/DVD, Sistemi di raffreddamento, Masterizzatori CD/DVD/Blu Ray, Webcam, RAM, BIOS, VoIP, Tavolette grafiche, Tastiere e mouse, Software...



    • Assistenza a domicilio
    • Se hai un problema tecnologico per il quale necessiti dell'intervento di un tecnico specializzato, puoi utilizzare il nuovo servizio "Assistenza a domicilio". Potrai così contattare i tecnici specializzati Techassistance che risiedono nella tua zona per chiedere loro un preventivo gratuito su un intervento di assistenza direttamente presso la tua abitazione.

      Voglio saperne di più..

© Copyright 2010 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa. Tutti i diritti sono riservati Contatti: info@techassistance.it • Informativa sulla Privacy • Condizioni di utilizzo